EMERGENZA COVID-19: NUOVO DPCM DEL 3 DICEMBRE 2020

0
41

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il DPCM del 3 dicembre 2020 (clicca qui per scaricare il testo ufficiale) contenente le nuove misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19. Il Decreto sarà in vigore a partire dal 4 dicembre fino al 15 gennaio 2021.
Di seguito un riepilogo delle nuove misure:

SPOSTAMENTI
Stabilito lo stop agli spostamenti tra regioni tra il 21 dicembre e il 6 gennaio anche per raggiungere le seconde case e vietato anche gli spostamenti tra comuni il 25 e il 26 dicembre e il primo gennaio, salvo per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e per motivi di salute. Resta comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione anche dal 21 dicembre al 6 gennaio.

NATALE E CAPODANNO
I giorni di festa del 25, 26 dicembre e 1 gennaio saranno blindati dentro i confini comunali. Se il coprifuoco per tutti gli altri giorni è valido dalle 22 alle 5, per Capodanno è stato ‘rafforzato’ fino alle 7 del mattino del 1 gennaio 2021.
I ristoranti in zona gialla potranno restare aperti a pranzo anche a Natale, Santo Stefano, Capodanno e all’Epifania.

NEGOZI, BAR E RISTORANTI
I centri commerciali rimarranno chiusi nel week end, nei festivi e nei prefestivi a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, edicole e tabacchi. Fino al 6 gennaio 2021 i negozi potranno restare aperti fino alle 21. Nelle aree gialle bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie potranno restare aperti dalle ore 5 alle 18: il consumo al tavolo è consentito fino a un massimo di quattro persone insieme, salvo che siano tutti conviventi. Nelle restanti zone arancioni e rosse resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio e, fino alle ore 22, quella da asporto.
Resta consentita la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti alloggiati, ma dalle ore 18 del 31 dicembre 2020 fino alle ore 7 del 1° gennaio la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive è consentita solo con servizio in camera.
Restano aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nelle aree di servizio e rifornimento carburante lungo le autostrade.

SCUOLE
Il Dpcm conferma lo stop alle lezioni in presenza nelle scuole secondarie di II grado fino al 7 gennaio. Dopo quella data ricomincerà la didattica in presenza, che sarà garantita per il 75% degli studenti delle superiori.

SPORT E TEMPO LIBERO

Gli impianti nei comprensori sciistici restano chiusi agli sciatori amatoriali fino al 7 gennaio.  Le crociere sono sospese dal 21 dicembre 2020 fino al 6 gennaio 2021.
Il nuovo Dpcm fino al 15 gennaio consente di disputare soltanto gli eventi e le competizioni riconosciuti di alto livello e di interesse nazionale con provvedimento del Comitato olimpico nazionale italiano (Coni e del Comitato italiano paralimpico (Cip), sempre senza la presenza di pubblico.

ESTERO
Tutti coloro che arrivano in Italia dovranno rimanere in quarantena per 14 giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui