Un mercato del lavoro a prova di certificazione: la parola all’Amministratore di CB CERT Paolo Colitti

0
383

Ci vuole presentare CB CERT e la joint venture con AFNOR Italia? 

CB CERT è un Organismo di Certificazione, costituito ormai da tre anni, presente su tutto il territorio nazionale con proprie sedi, nonché rappresentante in esclusiva di Organismo sloveno con accreditamenti di sistema e di verifica delle competenze. Ha da poco sottoscritto una joint venture con AFNOR Italia con quattro units dedicate sul territorio ed una struttura completa di impiegati e management al servizio di questo progetto. La nostra organizzazione offre una vasta gamma di servizi che si concentrano principalmente su tre aree: i. Certificazione di sistemi e prodotto; ii. Certificazioni delle competenze; iii. Formazione sui seguenti argomenti: Qualità, Ambiente, Sicurezza alimentare, Responsabilità sociale, Salute e sicurezza sul lavoro, Metrologia. 

I loghi di CB CERT ed AFNOR Italia possono costituire il primo elemento di un sistema di identità visiva da presentare in Italia e all’Estero? Possono essere simbolo di presenza e soprattutto coerenza di questa joint venture? 

Il gruppo AFNOR è già presente in 37 Paesi del mondo, CB CERT è ben radicata in Italia e presente in diverse realtà dell’est Europa; la joint venture accentua questi caratteri distintivi, poiché permette di operare in ogni dove con professionalità locali specializzate nei vari settori, con evidenti risparmi per la clientela a fronte di un servizio qualitativamente di livello superiore. Il nostro obiettivo è far sì che le aziende clienti traggano vantaggio dal nostro know-how e dalle nostre capacità per sostenere il successo dei propri progetti. Più di trecento Lead Auditors, suddivisi equamente per aree geografiche, lavorano per creare valore per le imprese migliorando la loro immagine con i loro clienti, i loro fornitori, i loro investitori e le autorità pubbliche. In questa maniera possiamo dimostrare la loro capacità di operare in modo efficiente ed efficace, in quanto la certificazione migliora le prestazioni aziendali, elimina le incertezze ed amplia la portata del business. 

Nel mer­ca­to del­le cer­ti­fi­ca­zio­ni, il per­cor­so ver­so il suc­ces­so di­pen­de dai mez­zi fi­nan­zia­ri im­pie­ga­ti? 

È vero che sia i mez­zi fi­nan­zia­ri che quel­li uma­ni sono mol­to im­por­tan­ti per rag­giun­ge­re gli obiet­ti­vi. Un’a­zien­da deve in­ve­sti­re in mol­te fasi del­la sua esi­sten­za, per que­sto le re­go­le in­ter­na­zio­na­li di ac­cre­di­ta­men­to ri­chie­do­no di spe­ci­fi­ca­re il modo in cui gli Or­ga­ni­smi si fi­nan­zia­no. Sia AF­NOR che CB CERT si af­fi­da­no al­l’au­to­fi­nan­zia­men­to; sul pia­no uma­no cer­chia­mo di man­te­ne­re sem­pre il bi­lan­cia­men­to tra com­pe­ten­za ed ec­cel­len­za. Sia­mo tut­ti im­pe­gna­ti a ri­spet­ta­re ri­go­ro­sa­men­te gli stan­dard in­ter­na­zio­na­li, dob­bia­mo es­se­re i pri­mi a ri­spet­ta­re que­sti con­cet­ti in modo da es­se­re in gra­do di crea­re va­lo­re ag­giun­to nel­le at­ti­vi­tà dei no­stri clien­ti. 

Qua­li sono le pro­spet­ti­ve per i pros­si­mi anni? 

AF­NOR Ita­lia e CB CERT han­no già un por­ta­fo­glio con­si­de­re­vo­le di clien­ti cer­ti­fi­ca­ti. Per i pros­si­mi anni è sta­to pre­pa­ra­to un Bu­si­ness Plan de­di­ca­to al pro­get­to joint ven­tu­re che pre­ve­de pro­gres­sio­ni di cre­sci­ta im­por­tan­ti. Il no­stro pro­gram­ma pre­ve­de inol­tre la crea­zio­ne di ul­te­rio­ri uni­ts in Ita­lia e in Slo­ve­nia. 

Ci sem­bra di ca­pi­re che pun­ta­te mol­to sul­la for­ma­zio­ne… 

Il pri­mo in­di­ca­to­re di per­for­man­ce è sen­za dub­bio la com­pe­ten­za, in pri­mis quel­la dei Lead Au­di­tors. Que­sto è il mo­ti­vo per cui at­tri­buia­mo gran­de im­por­tan­za alla for­ma­zio­ne di tut­ti i com­po­nen­ti del no­stro team e, in par­ti­co­la­re, de­gli au­di­tor e dei lead au­di­tors che sono le pun­te di dia­man­te di qual­sia­si or­ga­ni­smo di cer­ti­fi­ca­zio­ne. 

Que­sto pro­get­to dove pen­sa­te vi por­te­rà nel 2020? 

La crea­zio­ne del­la joint ven­tu­re sem­bra­va es­se­re una spe­cie di sfi­da im­pos­si­bi­le; oggi è una real­tà. La no­stra sfi­da sarà quel­la di por­ta­re la joint ven­tu­re CB CERT-AF­NOR Ita­lia tra i pri­mi die­ci or­ga­ni­smi in Ita­lia nel 2020. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui